Offerta capodanno 2018 a Pisa con cenone

Capodanno Pisa

CAPODANNO CON CENONE E SOGGIORNO A PISA

Festeggiare in allegria il capodanno presso il Tower Inn Hotel Pisa Valdera

1 NOTTE
Quale soluzione migliore per festeggiare l’inizio del nuovo anno se non quella di approfittare della nostra offerta Cenone di San Silvestro presso l’Hotel Pisa Valdera Tower Inn ?
La lunga notte di capodanno 2018 sarà accompagnata da musica dal vivo per un godere di un entusiasmante capodanno a Pisa!
Al  risveglio sarà possibile usufruire di un ricco “brunch” fino alle ore 14:00 per iniziare al meglio il 2018!
PERNOTTAMENTO IN CAMERA DOPPIA + CENONE + BRUNCH EURO 239,00

2 NOTTI
Per gli amanti dell’arte, prenotando 2 notti in camera doppia presso la nostra struttura, avrete in omaggio 2 biglietti per la mostra “Escher – Oltre il possibile” presso il Palazzo Blu a Pisa, con una completa rassegna di tutti gli ipnotici, sorprendenti e spiazzanti capolavori del grande olandese.
2 NOTTI IN CAMERA DOPPIA + BIGLIETTI IN OMAGGIO MOSTRA ESCHER EURO 299,00

3 NOTTI
Prenotando 3 notti in camera doppia presso la nostra struttura avrete in omaggio 2 biglietti per visitare la famosissima Torre Pendente, una delle icone italiane conosciute in tutto il mondo!
3 NOTTI IN CAMERA DOPPIA + BIGLIETTI TORRE OMAGGIO EURO 399,00

Per informazioni contattaci al numero 0587-731246

Itinerari dagli hotel di Pisa alla Valdera

hotel pisa itinerari

hotel pisa itinerariItinerari D’arte in Valdera; Fabbrica, Casciana terme, Crespina, Parlascio, legoli, Lari, Cevoli, Capannoli, Camugliano, Ponsacco

Intraprendendo il percorso artistico in Valdera ci si rende subito conto che è un museo a cielo aperto; ogni borgo piccolo e schivo nascosto sulle cime dei colli o tra ulivi e vigneti offrirà sempre agli amanti dell’arte scoperte inattese; ci sarà sempre una Chiesa , un campanile, che pur piccola o apparentemente semplice, custodisce un gioiello artistico. Restando nei pressi di Peccioli poco distante dallo splendido hotel quattro stelle Pisa Valdera, e giunti alla piccola frazione di Ghizzano, gli estimatori dell’arte lignea resteranno stupiti dalla bellezza della raffinata ‘ Annunciazione ‘ scolpita e dipinta da Tommaso Pisano fratello del più noto Nino Pisano. Sempre nel territorio di Peccioli, e appena fuori la frazione di Fabbrica, si trova la Pieve di Santa Maria Assunta del XII secolo, splendido esempio di architettura romanica a tre navate. Proseguendo nel cuore della Valdera, a Casciana terme troveremo la Chiesa di Santa Maria Assunta, ricostruita dopo il tragico terremoto del 1846 e con al suo interno da ammirare , la tavoletta trecentesca raffigurante la ‘ Madonna con bambino’ attribuita al maestro di San Torpè. Sempre in paese, nel centro , troveremo la Chiesa di San Martino in petraia con al suo interno il ‘Crocifisso’ del XVI secolo oggetto di grandissima devozione e pellegrinaggio locale. Percorrendo il crinale della collina si raggiunge Casciana alta, dove nella Chiesa di San Nicolò si può ammirare una galleria di tele di alcuni protagonisti del tardo cinquecento tra cui spicca il noto pittore Santi di Tito al quale vengono attribuite la ‘Circoncisione’ e la ‘Madonna del Rosario’. Risalendo verso Crespina si incontrerà la Chiesa di San Lorenzo a Usignano, del 1260 e sul portale all’ingresso la saggia iscrizione “ Si cor non orat, invanum lingua labora”. Nel borgo di Crespina sarà interessante visitare la Chiesa di San Michele per le due importanti opere su tavola del XIV sec. come la ‘ Madonna col bambino’ di Bartolomeo Cristiani e il ‘San Michele Arcangelo che abbatte il drago’ di Bernardo Daddi. A soli tre chilometri da Casciana Terme si scorge in collina l’affascinante borgo di Parlascio che controlla tutta la vallata; qui la Chiesa dei Santi Quirico e Giuditta ricostruita dalla nota famiglia degli Upezzinghi intorno al 1400 d.C. e con al suo interno splendidi affreschi del periodo. Si trova ben nascosta tra i colli del comune di Peccioli, una perla del Rinascimento , sul finire del XV secolo a Legoli si rifugiò il grandissimo pittore della corte medicea, Benozzo Gozzoli, scampato all’epidemia di peste a Pisa. Nel punto più alto del paese venne quindi costruito un Tabernacolo dedicato a Santa Caterina al cui interno un ciclo di meravigliosi affreschi da ammirare, del noto artista, sul tema del dolore e del male e sconfitta del male. Giungendo poi a Lari merita una visita la Chiesa di Santa Maria Assunta e San Leonardo ,un edificio del X sec. ampliato nel 1420, e durante tale periodo lo scultore Andrea Guardi realizzò qui le due magnifiche sculture in marmo dell’ Annunciata e dell’ Angelo Annunciante. Poco distante da Lari, nel paese di Cevoli, la Chiesa dei Santi Pietro e paolo custodisce il bel dipinto della Madonna col Bambino di Andrea da Pisa del 1490. A Capannoli da visitare la Chiesa di San Bartolomeo con al suo interno la tela del Martirio di San Bartolomeo; nella vicina Camugliano la Chiesa di San Ferdinando con le tavole pregiate attribuite a Agnolo Bronzino mentre il busto reliquiario dedicato a San Filippo e attribuito addirittura a Donatello è conservato nell’oratorio annesso a Villa Niccolini. Infine a Ponsacco alcune sorprese come la scultura in terracotta ‘madonna della neve’ attribuita a uno dei più famosi ceramisti del xv secolo; benedetto da Maiano e conservata nella splendida Chiesa di San Giovanni, da ammirare anche il dipinto del seicento di Francesco Curradi, la ‘ Sacra Conversazione’.

Dopo una lunga escursione la sera potremo ristorarci presso l’hotel della Valdera e goderci una rilassande doccia all’interno degli eleganti box doccia bivita che hanno fatto la storia della zona di Firenze e di Pisa per quanto riguarda produzione di manufatti artigianali. Il territorio racconta in modo plateale il duro lavoro della terra ma non dimenichiamoci il duro lavoro di artigiani che hanno saputo rendere unici molte delel ville storiche che caratterizzano il territorio di Pisa con di tutta la Toscana. Il prossimo post cercheremo di raccontare un bellissimo itinerario tra le ville storiche di Pisa e dintorni.

Salva

Itinerari dagli hotel di Pisa

hotel pisa prenota

Itinerari nei dintorni di Pisa partendo dagli hotel di Pisa

Itinerari D’arte in Valdera; Fabbrica, Casciana terme, Crespina, Parlascio, legoli, Lari, Cevoli, Capannoli, Camugliano, Ponsacco

Intraprendendo il percorso artistico in Valdera ci si rende subito conto che è un museo a cielo aperto; ogni borgo piccolo e schivo nascosto sulle cime dei colli o tra ulivi e vigneti offrirà sempre agli amanti dell’arte scoperte inattese; ci sarà sempre una Chiesa , un campanile, che pur piccola o apparentemente semplice, custodisce un gioiello artistico. Restando nei pressi di Peccioli poco distante dal nostro splendido Hotel quattro stelle PisaValdera, e giunti alla piccola frazione di Ghizzano, gli estimatori dell’arte lignea resteranno stupiti dalla bellezza della raffinata ‘ Annunciazione ‘ scolpita e dipinta da Tommaso Pisano fratello del più noto Nino Pisano. Sempre nel territorio di Peccioli, e appena fuori la frazione di Fabbrica, si trova la Pieve di Santa Maria Assunta del XII secolo, splendido esempio di architettura romanica a tre navate. Proseguendo nel cuore della Valdera, a Casciana terme troveremo la Chiesa di Santa Maria Assunta, ricostruita dopo il tragico terremoto del 1846 e con al suo interno da ammirare , la tavoletta trecentesca raffigurante la ‘ Madonna con bambino’ attribuita al maestro di San Torpè. Sempre in paese, nel centro , troveremo la Chiesa di San Martino in petraia con al suo interno il ‘Crocifisso’ del XVI secolo oggetto di grandissima devozione e pellegrinaggio locale. Percorrendo il crinale della collina si raggiunge Casciana alta, dove nella Chiesa di San Nicolò si può ammirare una galleria di tele di alcuni protagonisti del tardo cinquecento tra cui spicca il noto pittore Santi di Tito al quale vengono attribuite la ‘Circoncisione’ e la ‘Madonna del Rosario’. Risalendo verso Crespina si incontrerà la Chiesa di San Lorenzo a Usignano, del 1260 e sul portale all’ingresso la saggia iscrizione “ Si cor non orat, invanum lingua labora”. Nel borgo di Crespina sarà interessante visitare la Chiesa di San Michele per le due importanti opere su tavola del XIV sec. come la ‘ Madonna col bambino’ di Bartolomeo Cristiani e il ‘San Michele Arcangelo che abbatte il drago’ di Bernardo Daddi. A soli tre chilometri da Casciana Terme si scorge in collina l’affascinante borgo di Parlascio che controlla tutta la vallata; qui la Chiesa dei Santi Quirico e Giuditta ricostruita dalla nota famiglia degli Upezzinghi intorno al 1400 d.C. e con al suo interno splendidi affreschi del periodo. Si trova ben nascosta tra i colli del comune di Peccioli, una perla del Rinascimento , sul finire del XV secolo a Legoli si rifugiò il grandissimo pittore della corte medicea, Benozzo Gozzoli, scampato all’epidemia di peste a Pisa. Nel punto più alto del paese venne quindi costruito un Tabernacolo dedicato a Santa Caterina al cui interno un ciclo di meravigliosi affreschi da ammirare, del noto artista, sul tema del dolore e del male e sconfitta del male. Giungendo poi a Lari merita una visita la Chiesa di Santa Maria Assunta e San Leonardo ,un edificio del X sec. ampliato nel 1420, e durante tale periodo lo scultore Andrea Guardi realizzò qui le due magnifiche sculture in marmo dell’ Annunciata e dell’ Angelo Annunciante. Poco distante da Lari, nel paese di Cevoli, la Chiesa dei Santi Pietro e paolo custodisce il bel dipinto della Madonna col Bambino di Andrea da Pisa del 1490. A Capannoli da visitare la Chiesa di San Bartolomeo con al suo interno la tela del Martirio di San Bartolomeo; nella vicina Camugliano la Chiesa di San Ferdinando con le tavole pregiate attribuite a Agnolo Bronzino mentre il busto reliquiario dedicato a San Filippo e attribuito addirittura a Donatello è conservato nell’oratorio annesso a Villa Niccolini. Infine a Ponsacco alcune sorprese come la scultura in terracotta ‘madonna della neve’ attribuita a uno dei più famosi ceramisti del xv secolo; benedetto da Maiano e conservata nella splendida Chiesa di San Giovanni, da ammirare anche il dipinto del seicento di Francesco Curradi, la ‘ Sacra Conversazione’.

Fine post: Itinerari nei dintorni di Pisa partendo dagli hotel di Pisa

Vacanze Romantiche a Pisa

vacanza romantica pisa hotel

Hotel Pisa

Esclusive Vacanze Romantiche a Pisa

 

Fare un viaggio romantico a Pisa è molto facile perché si arriva comodamente, in aereo, treno o macchina.

La città di Pisa non è molto grande ma è ricca di attrazioni sia nel centro città che nei suoi dintorni (Vedi le guide gratuite con video di cosa vedere a Pisa e cosa vedere nei dintorni di Pisa ).
Forse pochi in Italia e all’estero conoscono la meravigliosa certosa di Calci, o i vari borghi medievali a pochi km da Pisa.

Vacanze Romantiche a Pisa

Diciamo anche qualcosa della Torre di Pisa?

Sono stati avviati i lavori nel 1173 per l’esattezza. Non erano finiti i primi tre piani che subito si sono accorti dei problemi di stabilità .
Tuttavia i lavori sono stati proseguiti sulla base dei piani inferiori ma con una lieve diagonale per cercare di fare rientrare l’equilibrio nel terzo medio.
Dopo molta procrastinazione, la Torre è stata completata circa due secoli più tardi, nel 1372. Ha da allora 8 piani e 55 metri di altezza.
Opere di stabilizzazione significative sono state intraprese nel 1993, che ha portato la sua inclinazione a poco più di 4 ° con uno spostamento di 4 metri tra il fondvacanza romantica pisa hotelo e la parte superiore della torre.
Ma i problemi strutturali sono ancora lì: il piano interrato non è stabile. Nessuno sa esattamente quando cadrà. Alcuni sostengono che non ci sia nessun problema, altri gli danno un secolo di aspettativa di vita in queste condizioni, altri gli danno 300 anni … Chi vivrà vedrà.

Dopo queste essenziali informazioni sulla Torre di Pisa, è meglio perdersi nella città vecchia. In realtà, perdersi a Pisa è quasi impossibile, anche se si prendono le strade in modo casuale. Prendendo come punto di riferimento il lungarno è facile orientarsi.
Dopo una lunga passeggiata romantica, per vivere a pieno una serata romantica esclusiva non rimane che aver prenotato in una dimora di charme al centro di Pisa, parliamo dell’ hotel 4 stelle di Pisa Villa Tower Inn, che rappresenta una delle poche dimore di charme adibite ad hotel in tutta la città di Pisa. Con una cifra irrisoria è possibile avere suite e bottiglia per brindare ed iniziare al meglio una fuga d’amore nella bellissima cittadina di Pisa.

Vacanze in Toscana

vacanze in toscana

Guida della Toscana

La Toscana ha tante meraviglie: borghi medievali fiancheggiano di grandi città con le colline e splendidi centri storici. Se si preferisce un po ‘più vivace, andare in una delle sue principali città per rifornirsi di carburante cultura e dello spettacolo. Ogni regione della Toscana ha qualcosa di unico da offrire. Passeggiare per le strade acciottolate di pittoresche città italiane e non mancherà di innamorarsi con la Toscana.

Alcune camere si affacciano sulle colline e vigneti infiniti punteggiate da antichi castelli che si intravedono all’orizzonte. Sedetevi sulla terrazza di un caffè italiano per passare il tempo, andare a curiosare nei piccoli negozi di souvenir o ammirare i magnifici edifici all’interno delle mura della città in cui ti trovi.

I nostri hotel  si trovano vicino ai più bei borghi medievali della Toscana.

Una passeggiata nel cuore dei vigneti del Chianti Classico

Attraversare uno dei migliori vigneti al proprio ritmo. Il circuito ad anello da Gaiole in Chianti attraverso paesaggi di vigneti, frutteti selvatici, fichi e cipressi. Corre una chiesa e una casa nel X secolo e Castel di Meleto, che era un luogo di battaglia durante le guerre tra Siena e Firenze (gruppi possono prenotare una visita del castello). Il borgo medievale di Barbischio, arroccato su uno sperone roccioso, si trova anche su questa rotta. Il sentiero passa poi attraverso boschi di castagno e lungo un fiume prima di tornare a Gaiole. Si tratta di una escursione 12km, facile, che non avrà più di 3:15 con bassa quota e praticabile in ogni stagione.

Vacanze in Toscana

La Toscana è più di una zona di villeggiatura con stupende spiagge attrezzate,  porti turistici, stazioni sciistiche,
impianti termali, antiche chiese medievali , monasteri
e vigneti a perdita d’occhio.  La Toscana è adatta per le vacanze di chi ama viaggiare in bici,  perché vanta km e km di piste ciclabili all’interno delle principali di città che nelle campagne con panorami dal fascino si antichi  tesori dal valore incalcolabile, immersi nella natura delle vacanze in toscana mare campagne, condensata nella mente delle persone come l’immagine del sogno  della “vacanza in Toscana” tra colline segnate da cipressi e lunghi filari di viti che cambiano colore tutto l’anno.
Gli europei del nord, durante le fredde e grigie giornate invernali, sognano le meravigliose colline con i cipressi, le incantevoli antiche cantine scavate nella pietra e circondate da mattoni a faccia vista,  giardini di limoni e ulivi,
colline verdeggianti  che al mattino sono baciate dalla nebbia che piano piano si dirada. Ogni mattina in quasi tutta la Toscana avete modo di godere panorami mozzafiato per le vostre vacanze, dai fertili vigneti del Chianti
tra Firenze e Siena e  alle affascinanti  colline di creata a sud di Siena.
Le vostre vacanze in Toscana possono essere allietate da rievocazioni storiche che ricordano come una cultura lunga  oltre 3000 anni a segnano la storia del mondo ed i paesaggi di questa terra benedetta. In Toscana  22.000 km² di terra è stata coltivata da millenni per la sua fertilità, da mano esperte con grande senso 
estetico. Campi arati, vigneti, filari di alberi di cipressi, grazie a mani esperte, come artisti da strada hanno composto uno scenario la cui bellezza è riconosciuta in tutto il mondo, tanto ché, le vacanze in Toscana almeno per una volta sono state nei sogni di milioni di persone nel mondo. 
Grazie ai numerosi hotel, è possibile godere di una meravigliosa vacanza in Toscana secondo i più svariati gusti.

Vacanze in Toscana: degustazioni

vacanze in toscana degustazioni Vivere la una vacanza in Toscana vuol dire godere dei panorami ma anche di
genuini prodotti regionali: vino, pane, olio d’oliva, pecorino, olive e salame di cinghiale degustati su una terrazza con panorama su incantevoli colline.
La vacanza in Toscana può essere goduta grazie alle molte case vacanza che oggi i toscani mettono a disposizione sia in nella Maremma, le valli del Mugello ad est di Firenze, le spiagge di sabbia fine in Versilia, le scogliere
della penisola del Monte Argentario.
In  Toscana è possibile godere di una esperienza scenica per degustare prodotti tipici sia nelle numerose rievocazioni medievali, sia nelle sagre di paese, si nei vari concerti live che ogni anno si rinnovano tra Firenze, Prato e Lucca.
Le specialità della cucina può completamente differenti da paese a paese
come è il vino, è  il dialetto toscano,  anche se sulla stessa base della Lingua di Dante e Petrarca, ogni paese ha il suo dialetto e la sua intonazione.